OUTSIDE nuovo ebook sugli store digitali

Scrittore Fantasy, Racconti, Romanzi Fantasy - Velma J.Starling

librini Archivi - Velma J. Starling
Racconti Fantasy, Romanzi Velma J Starling

librini

Lupo mannaro, di Carlo Lucarelli – Librini

Lupo mannaro è un racconto lungo di Carlo Lucarelli del 2001, pubblicato da Einaudi in un “librino” autonomo nel quale compare per la prima volta, con un ruolo da comprimaria, il personaggio di Grazia Negro (protagonista di altri romanzi dello stesso autore). [“Librini” è una rubrichetta aperiodica di questo blog, dedicata a volumetti super-agili ....Continua a leggere

Writing for Comics, di Alan Moore – Librini

Writing for Comics è un brevissimo saggio di Alan Moore, pluripremiato sceneggiatore britannico di fumetti, pubblicato nel 2003 da Avatar Press e tradotto in Italia nel 2012 da Panini Comics (un’altra edizione era uscita nel 2007 per i tipi di ProGlo). [“Librini” è una rubrichetta aperiodica di questo blog, dedicata a volumetti super-agili ....Continua a leggere

Il gallo d’oro, di Juan Rulfo – Librini

Il gallo d’oro (in originale El gallo de oro, 1980) è un racconto di Juan Rulfo pubblicato in Italia da Einaudi. Non conoscevo il nome di Juan Rulfo finché per caso, saltellando da un link all’altro online, mi ci sono imbattuta e sono andata a curiosare online su chi fosse. Me lo ritrovo citato su Wikipedia come “il maggiore scrittore messicano ....Continua a leggere

Lasciami andare madre, di Helga Schneider – Librini

Lasciami andare, madre è un pugno allo stomaco. Non perché l’autrice Helga Schneider ricerchi volutamente effetti di crudezza e di disgusto, anzi il suo è uno stile asciutto, secco, in certi casi perfino elementare. No, il punto è proprio che la quasi assenza di stile toglie ogni possibile velo alla squallida realtà che la storia racconta: quella ....Continua a leggere

“Se t’immagino qui sono felice” di Virginia Woolf – Librini

Se t’immagino qui sono felice non è proprio il titolo di un’opera di Virginia Woolf, ma il titolo che è stato scelto dai curatori per questo libercolo, pubblicato da Garzanti nella collana “I piccoli grandi libri”. Ben più chiaro il sottotitolo: Lettere d’amore a Vita Sackville-West. [“Librini” è una rubrichetta di questo blog, ....Continua a leggere

“Il lettore, il narrare” di Peter Bichsel – Librini

Il lettore, il narrare è un librino scritto dall’autore svizzero (di lingua tedesca) Peter Bichsel, che raccoglie i testi di cinque sue conferenze tenute nel gennaio e febbraio 1982 all'Università di Francoforte. In Italia è stato pubblicato da vari editori: Marcos y Marcos, Giampiero Casagrande Editore, Comma 22. [“Librini” è una rubrichetta ....Continua a leggere

“Il libro è quella cosa” di Nicola Gardini – Librini

Il libro è quella cosa, di Nicola Gardini, fa parte della collana I piccoli grandi libri dell’editore Garzanti, che apprezzo per l’agilità e la varietà (anche se, talvolta, proprio la varietà è tale che fa sentire un po’ spaesati). [Nota di servizio: “Librini” è una rubrichetta di questo blog, dedicata a volumetti super-agili da leggere ....Continua a leggere

Il libraio sotterraneo, di Guido Quarzo – Librini

Il libraio sotterraneo è un libro per ragazzi molto breve, un librino appunto, un centinaio di pagine e pure scritte belle larghe, di cui io… non ricordo più né quando né come né dove lo abbia acquistato. Vuoto, la nebbia assoluta. Ci sono tanti libri di cui magari non ricordo il contenuto, eppure spesso ho la memoria del loro acquisto: se ....Continua a leggere

“E se smettessimo di fingere?” di Jonathan Franzen – Librini

Il recentissimo scritto E se smettessimo di fingere?, di Jonathan Franzen (ed. Einaudi, trad. Silvia Pareschi), è un “librino” per modo di dire. Cioè sì, è un prodotto editoriale a forma di libro e a dimensioni ridotte, ma in origine non è nato per essere un piccolo saggio né un romanzo breve: è la pubblicazione su carta (in piccolo formato) ....Continua a leggere

“La metamorfosi” di Franz Kafka – Librini

Un piccolo-grande classico, ogni tanto, ci vuole. Così ho pensato di rileggere La metamorfosi di Kafka, di cui avevo un ricordo vago. A ogni riga, però, mi tornavano in mente gli eventi che scandiscono il calvario del protagonista Gregor e il crescente distacco fra lui e i membri della famiglia, incapaci non dico di prendere bene la sua trasformazione ....Continua a leggere
12